6° Laboratorio di scrittura di Viaggio

Scheda 6° Laboratorio di scrittura di viaggio

6° Laboratorio di scrittura di viaggio
Corte Stella, Via Stella 16, Verona
Sabato 22 febbraio 2014, ore 9.00 - 13.00

Come impedire al tempo di scolorire il ricordo di un bel viaggio? Imparare a raccontare i propri viaggi in forma appassionante e tecnicamente impeccabile è un sogno \ ambizione di molti viaggiatori , e la scrittura resta la scelta piu’ naturale, cosi’ semplice, cosi’ efficace .....

Ogni viaggio infatti comincia nell’immaginazione , si svolge nella realtà, continua nella memoria ed è inscindibile dal suo racconto. La scrittura di viaggio è uno degli strumenti più efficaci per capire e raccontare i luoghi visitati , perchè, come scrive Proust "il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’ avere nuovi occhi".

Il laboratorio nasce sull’onda del buon successo ottenuto dai 5 precedenti corsi organizzati dalla Libreria Gulliver in collaborazione con la Scuola del Viaggio, associazione d’avanguardia nel settore della creatività legata ai viaggi. Ovviamente con 4 ore non garantiamo ai partecipanti che diventeranno dei piccoli Chatwin, ma le precedenti esperienze sono state assai incoraggianti e la gran parte degli oltre 100 partecipanti delle 5 sessioni da noi organizzate è rimasta molto soddisfatta (commenti nel sito www.gullivertravelbooks.it).

Docente del corso è Guido Bosticco, colonna della Scuola del Viaggio che ha già tenuto con successo vari corsi precedenti, sia in forma “concentrata” come quello che ora riproponiamo che altri (un intero week end , od il “master” in più mesi per chi ha voluto fare un ulteriore salto di qualità nella scrittura di viaggio).


Libreria Griot

Laboratorio di scrittura di viaggio con Guido Bosticco
15-16 marzo Libreria Griot, Via di Santa Cecilia 1/A - Roma

Tutte le attività dei nostri laboratori sono realizzate in continua interazione tra il docente e i partecipanti, discutendo assieme i punti più significativi, svolgendo e correggendo esercizi.

Dopo una breve introduzione teorica, durante la prima giornata di laboratorio si assegnano e si discutono brevi esercizi di scrittura; durante il lavoro di “factory” si elaborano nuovamente altri contenuti, anche teorici, e si lascia che emergano temi e tecniche di narrazione utili per il lavoro di scrittura. La giornata di sabato si conclude con l'individuazione di un progetto personale, al quale ciascuno sceglie di lavorare la mattina successiva (o già cominciando la sera stessa). Se ha già dei lavori in corso (articoli, racconti), può lavorare su (uno di) questi. Altrimenti suggeriamo di pensare a un racconto di viaggio (dunque con un taglio più narrativo) o a un reportage (e dunque con un taglio più giornalistico, eventualmente anche con delle foto).

Nella mattinata di domenica si lavorerà su quei progetti: un'ora circa per scriverli o completarli e poi letture, suggerimenti, nuove idee, correzioni, miglioramenti, editing, riscrittura di parti sotto la guida del docente. Al termine del corso ciascuno dovrebbe poter aver completato il proprio progetto o almeno aver perfezionato l'impostazione e aver chiarito le linee da seguire per il suo completamento.

Ecco il Syllabus (che potrà subire lievi variazioni o rimescolamenti) con i principali contenuti del laboratorio.

Sabato 15 marzo, ore 14,30-18,30
Introduzioni
Che cosa è (e perché c'è) la Scuola del viaggio
Un'idea di viaggio
Scrittura e viaggio (prima, durante, dopo)
Esercitazioni

Narrazioni
L'idea e la struttura Questioni di stile. La persona, i verbi, gli aggettivi...
Esercitazioni
La percezione. La descrizione.
I personaggi e i dialoghi.
Esercitazioni

Generi: verso il proprio progetto
Scrittura creativa, scrittura giornalistica: il racconto di viaggio, il reportage.
Definizione e prima discussione dei progetti personali.

INCONTRO PUBBLICO – h.19,00
Presso la Libreria Griot (Via di Santa Cecilia 1A, Roma), Vince Cammarata e Guido Bosticco, autori della rivista “DAKAR" parleranno di questo e altri modi originali (e alla portata di tutti) di raccontare i propri viaggi. E nell'occasione sarà allestita anche la mostra fotografica "Senegal – The original Africa culture and lifestyle”.
"DAKAR – The original Senegal culture and lifestyle" è una rivista, un'opera d'arte e un carnet di viaggio. E' in vendita, è stata esposta in 5 musei d'Europa e racconta l'esperienza di tre amici. La verità su "DAKAR" è che è un gioco per scrivere e fotografare, ma soprattutto è l’occasione guardare al mondo con occhi diversi.

 

Domenica 16 marzo, ore 9,30-13,30
La factory (ovvero: la casa di correzione)
Lavoro al progetto: correzioni, analisi e discussioni
Suggerimenti
Lavoro al progetto: seconda stesura
Discussione
Lavoro al progetto: riscrittura, rifinitura.

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Orari: sabato 15 marzo ore 14,30-18,30 / domenica 16 marzo ore 9,30-13,30.
Costo del corso: euro 100 + 20 di quota associativa a Officina Griot (che offre anche sconti su tutti i libri).
Il corso è limitato ad un numero massimo di 20 partecipanti e viene attivato al raggiungimento di 12 iscritti, con chiusura delle iscrizioni sabato 8 marzo 2014.


Bimbi in Senegal

Sdraio a Southend

IPPA - International Press Photo Association con Fosphoro e Scuola del viaggio
Laboratorio di fotografia di viaggio con Vince Cammarata
Roma 15-16 marzo 2014

MicroViaggi: come “vivere" un reportage
Fare della fotografia un modo per osservare/raccontare (ogni giorno) il proprio mondo.

Nel cinema esiste la "soggettiva" ed esiste l"oggettiva". Sono due punti di vista diversi: il primo si limita al nostro campo visuale, a volte ristretto e soggetto ai nostri pregiudizi e umori momentanei. Il secondo è un punto di vista grandangolare o wide: allargato. Questo modo di osservare/mostrare, proprio del reportage, è più interessante perché ci mostra anche il contorno, facendo riflettere noi e il nostro pubblico, sui perché di quello che osserviamo/mostriamo.

Nel reportage, inoltre, la narrazione (oggettiva) è conseguenza dell'osservazione (oggettiva anch'essa). Che si scriva, si fotografi, si disegni o si filmi, prima del linguaggio viene l'esperienza, che è principalmente osservazione attiva, attenta e wide, appunto.
Questo approccio "in oggettiva", diventa un atteggiamento che col tempo possiamo fare nostro in analogia con la visione che Calvino ci restituisce del concetto di leggerezza nelle sue Lezioni americane.

Vivere in oggettiva — ad esempio un viaggio — è un modo per fare un passo indietro, osservare, e successivamente raccontare, non solo la nostra personale visione/esperienza, ma anche quella dei luoghi e di chi li vive.
Per fare ciò non occorre essere dei professionisti del reportage fotografico o della scrittura di viaggio: ciascuno di noi, se vive in oggettiva, può raccontare le proprie esperienze, i viaggi quotidiani, come storie collettive: come vere e proprie esperienze antropologiche.
Questo approccio consente di osservare con stupore tutto quello che ci circonda: raccontarlo in tempo reale — o quasi — tramite i social media diventa allora un gioco, un esercizio fra realtà e finzione.

Nel nostro laboratorio, vedremo insieme tre esempi: un reportage estemporaneo di una gita al mare, un "superistantfb book" e una "esperienza antropologica" di viaggio quasi live.
Poi proveremo insieme a MicroViaggiare per vedere Roma in oggettiva, infine commenteremo insime i lavori fatti e li pubblicheremo online.

 

Programma del laboratorio
Roma - 15/16 marzo 2014
durata: 8h

 

Sabato 15 Marzo

h.10.00 - 12.30
- Chi siamo e cosa faremo...
- “Vivere in oggettiva” - Cosa s’intende?
- Alcuni esempi - posti comodi e posti scomodi
- Regole del gioco: ora tocca osservare (e raccontare) in oggettiva

h.13.00
- Pranziamo insieme (non incluso nel costo del laboratorio)

h.14.30
- Uscita individuale sperimentando la “visione oggettiva”

fino alle 16.00
- a disposizione per chiarimenti e visioni/consigli individuali

INCONTRO PUBBLICO – h.19,00
Presso la Libreria Griot (Via di Santa Cecilia 1A, Roma), Vince Cammarata e Guido Bosticco, autori della rivista “DAKAR" parleranno di questo e altri modi originali (e alla portata di tutti) di raccontare i propri viaggi. E nell'occasione sarà allestita anche la mostra fotografica "Senegal – The original Africa culture and lifestyle”.
"DAKAR – The original Senegal culture and lifestyle" è una rivista, un'opera d'arte e un carnet di viaggio. E' in vendita, è stata esposta in 5 musei d'Europa e racconta l'esperienza di tre amici. La verità su "DAKAR" è che è un gioco per scrivere e fotografare, ma soprattutto è l’occasione guardare al mondo con occhi diversi.

 

Domenica 16 Marzo

h.11.00 - 13.00
- Visione e pubblicazione online del materiale raccolto e commenti
- Cosa ci portiamo a casa?

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Costo del corso: euro 80 - pranzo escluso.
Il corso è a numero chiuso (max 15 partecipanti) e e si attiva al raggiungimento di 10 iscritti. Chiusura delle iscrizioni sabato 8 marzo.
Portare con sé il proprio smartphone o la propria macchina fotografica.


Laboratorio di scrittura di viaggio, Libreria Namastè aprile 2014

Scarica la locandina (PDF, 132 KB)

Laboratorio di scrittura di viaggio a Tortona
13 aprile 2014 Libreria Namastè, Via Sarina, 33 - Tortona (AL)

Un corso veloce, con il nostro Guido Bosticco, un assaggio per gustare il sapore della scrittura e imparare come raccontare al meglio i propri viaggi, sotto la guida di un docente della Scuola del viaggio.
Dal racconto al reportage giornalistico: la scrittura è, nell'epoca del web 2.0, ancora la forma più immediata e creativa per dare forma alle proprie esperienze di viaggio.

Dove e quando: Libreria Namastè, Via Sarina, 33 – Tortona (AL), domenica 13 aprile, ore 9,30-13,30

E per continuare a parlarne... a pranzo con il docente (facoltativo, escluso dal prezzo, richiesta prenotazione).

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Costo del corso: euro 60.
Il corso è a numero chiuso (max 15 partecipanti) e viene attivato al raggiungimento di 10 iscritti.
Chiusura iscrizioni: sabato 5 aprile 2014.
Informazioni e iscrizioni: Tel. 0131813174 - namastelib@libero.it www.librerianamaste.it


Chiostro del convento di San Francesco - Città alta, Bergamo

Il viaggio e il suo racconto
In occasione della mostra d’arte contemporanea "Prometti: dal mito dalla storia dalla strada" e della mostra fotografica "Punti di vista. L'Africa nello sguardo di Tito e Sandro Spini e Carlo Leidi", aperte al pubblico presso il Chiostro del Convento di San Francesco (Piazza Mercato del fieno 6/A, Città alta, Bergamo), il Museo storico di Bergamo, in collaborazione con la Scuola del Viaggio, propone tre laboratori di fotografia, scrittura e carnet di viaggio.
Attraverso la conoscenza degli strumenti tradizionalmente utilizzati per raccontare il viaggio (fotografia, scrittura e disegno) i partecipanti a questi laboratori impareranno a osser­vare, capire, sentire e narrare i luoghi visitati.

CALENDARIO

Fotografia di viaggio 
con Michele Ferrari
Domenica 11 maggio dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Scrittura di Viaggio 
con Claudio Visentin e Guido Bosticco
Sabato 17 maggio dalle 15.00 alle 19.00
Domenica 18 maggio dalle 9.00 alle 13.00

Carnet di viaggio
con Stefano Faravelli
Sabato 24 maggio dalle 15.00 alle 19.00
Domenica 25 maggio dalle 9.00 alle 13.00

I laboratori sono a numero chiuso per consentire la massima interazione tra docente e studenti. La quota di iscrizione è di 40 euro per ognuno dei seminari o di 100 euro per l'intero ciclo.

Le iscrizioni, fino ad esaurimento dei posti, si ricevono entro il 9 maggio presso la segreteria della Fondazione Bergamo nella storia.

Per informazioni
035/247116 info@bergamoestoria.it


Esploramondo

Esploramondo
Laboratorio di scrittura di viaggio

Se siete in vacanza in Sardegna, ecco la possibilità di passare tre giorni a parlare di viaggi e di scrittura.

L'occasione è la prima edizione del festival "Esploramondo. Riflessioni sul viaggio" organizzato dalla Libreria Il Labirinto di Alghero (Sassari).

Si comincia mercoledì 23 luglio, con un laboratorio di scrittura di viaggio condotto dal nostro Guido Bosticco; si continua giovedì 24 luglio con Cristina Nadotti, reporter di Repubblica, già docente alla leggendaria prima edizione della nostra Summer School.

Informazioni pratiche

Docenti: Guido Bosticco
Dove: Il Labirinto di Alghero (via C.Alberto 119 - Alghero, Sassari)
Quando: 23 luglio 2014
Costo: 60 euro per tutti gli appuntamenti.

Per informazioni e iscrizioni: tel 079980496 - email: labirintoaho@tin.it


In treno per Berlino con la Scuola del viaggio

In treno per Berlino con la Scuola del viaggio
7-11 novembre 2014 Brescia/Berlino/Brescia

300 studenti per 4 giorni. Un treno. Una città stupenda: Berlino. E altri 100 posti a disposizione di chi vuole unirsi. Sono questi gli ingredienti di "Un treno per Europa", un viaggio che vuole incontrare luoghi e persone dei Paesi che ci stanno vicini. Oltre alle scolaresche presenti sul treno charter, ci sono 100 posti a disposizione anche di chi volesse unirsi al progetto creato dall'amica Lorena Pasquini e che vedrà come protagonista anche la Scuola del viaggio.
Circa sessanta dei partecipanti, infatti, saranno anche gli "inviati speciali" della Scuola del viaggio, per raccontare, sotto la guida di Guido Bosticco e Vince Cammarata (per l'occasione affiancati da Marianna Bruschi, giornalista ed esperta di social media), le tante città di Berlino, proprio durante i giorni del 25esimo della caduta del Muro.
Un grande progetto, ambizioso e curatissimo (SCARICA QUI IL PROGRAMMA GENERALE), nel quale la Scuola del viaggio si inserisce con un suo laboratorio trasversale, in pieno stile factory, come nostra tradizione.

I viaggiatori dovranno aderire entro la fine di ottobre 2014. Il treno partirà da Brescia alle ore 18 del 7 novembre e tornerà a brescia la mattina dell'11, alle ore 8.00.

Il costo per ogni viaggiatore è di Euro 400,00. È previsto un prezzo ridotto a Euro 380,00 per giovani fino a 26 anni o soci della Scuola del viaggio.
Segreteria organizzativa: e.mail iluoghi@email.it – tel. 3294625940

Un progetto di Lorena Pasquini
Coordinamento scientifico e organizzativo:
Associazione Iluoghi. Centro studi per l’educazione alla cittadinanza, in collaborazione con l'Archivio storico “Bigio Savoldi e Livia Bottardi Milani” - Brescia; Fondazione “Friedrich Ebert” - Berlino; Centro interdipartimentale di ricerca e documentazione sulla storia del ‘900 – Università degli studi di Pavia. Con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale Lombardia


Laboratorio di scrittura a Verona

Verona ultima chiamata
15 novembre 2014 Libreria Gulliver, Opificio dei Sensi - Verona (VR)

Ultimissimi posti disponibili per il laboratorio "veloce" di scrittura con Guido Bosticco a Verona (è il 7° di una serie ancora lunga), in collaborazione con l'amico Luigi Licci della Libreria Gulliver.
L'appuntamento è per sabato 15 novembre, dalle 9.00 alle 13.00, presso l'Opificio dei Sensi di Verona.

INFORMAZIONI PRATICHE
Il costo del laboratorio € 60 (Iva inclusa), ridotti a € 55 (i.i.) per iscritti Gulliver, Scuola del Viaggio, Opificio dei Sensi e Nessuno Press.
Il corso è a numero chiuso (max 18 partecipanti) e viene attivato al raggiungimento di 12 iscritti.
Chiusura delle iscrizioni sabato 8 novembre 2014. Ai partecipanti verrà consegnato un taccuino di viaggio.


In viaggio con l'infame

In viaggio con l'infame
La sera prima, sempre all'Opificio dei sensi, alle ore 21:00 Guido Bosticco presenterà il libro di Paolo Brovelli "In viaggio con l'infame" (Corbaccio), dialogando con l'autore.
E Paolo Brovelli, amico da sempre della Scuola del viaggio, sarà anche l'ospite di eccezione del laboratorio del sabato.
Paolo è autore di “Sulle ali di un Ape” viaggio da Lisbona a Pechino in 212 giorni a misura di incontro con popoli e luoghi e appunto del recentissimo "In viaggio con l'infame sulle tracce dell'uomo che inventò il Brasile “ entrambi editi da Corbaccio.

INFORMAZIONI PRATICHE
Costo del corso: euro 60.
Il corso è a numero chiuso (max 18 partecipanti) e viene attivato al raggiungimento di 12 iscritti.
Chiusura iscrizioni: sabato 8 novembre 2014.
Informazioni e iscrizioni: Libreria Gulliver, via Stella 16 b, Verona. Tel. 045 8007234 - www.gullivertravelbooks.it


Il Carnet de voyage in Maremma

Il Carnet de voyage in Maremma
29-30 novembre 2014 Parco dell'Alberese (Grosseto)

“Maremma. A novembre. Uno stage di carnet che vorrei ‘abbracciato con forza alla Natura’, come piaceva dire a quel drappello di pittori che tra Livorno e Castiglioncello, nella seconda metà dell’ottocento, hanno inventato un modo nuovo di dipingerLa. Penseremo a loro, a Sernesi il mistico e a Fattori. Li ricorderemo dipingendo e raccontando quei loro paesaggi che mi aspetto meravigliosi nella luce dubbiosa di fine autunno. Dipingeremo i lecci, i pini, i cipressi e le tamerici. Dipingeremo il mare, gli uccelli, le conchiglie sulle spiagge ventose. Un altra ‘caccia sottile’ allo STUPORE.” (Stefano Faravelli)

Il laboratorio inizierà alle 14 di sabato 29 novembre e proseguirà fino alle 15 di domenica 30 novembre, presso il parco dell’Alberese in provincia di Grosseto. I partecipanti dovranno preparare una “cassetta degli attrezzi” che contenga: una scatola di acquerelli di buona marca da 12 colori, pennelli di martora n°1, n°3, n°6, un tubetto di tempera bianca possibilmente Winsor & Newton, matite, pennini, gomme… e naturalmente carta, non necessariamente da acquerello.

INFORMAZIONI PRATICHE
Le iscrizioni sono aperte, e si chiuderanno il 10 novembre.
Il laboratorio è a numero chiuso, verrà attivato con un minimo di 12 iscritti fino a un massimo di 17.
Il costo è di 120€ + 20€ di tessera associativa annuale a Officina GRIOT, con cui potrete frequentare i successivi laboratori e acquistare i libri disponibili in libreria con uno sconto del 10%
Per maggiori informazioni: info@libreriagriot.it


 


Associazione Scuola del Viaggio
via Montevideo 19 - 20144 Milano

Accesso area riservata

Cod. Fisc. 97511340156
Privacy e Cookie
Preferenze Cookie